di marzo 2013
DNB-Severa sconfitta casalinga per il Costone

CAMPIONATO DNB - GIRONE B
GIOVEDI' DI PASSIONE PER LA CONSUM.IT COSTONE CHE CEDE SOTTO I COLPI DELLA FALEGNAMI CASTELFIORENTINO

60-86
CONSUM.IT COSTONE SIENA: Bonelli 7, Gambelli 4, Marini 4, Bruttini 5, Carnaroli 2, Nepi 8, Benincasa 9, Vanni 8, Franceschini N. 9, Bianchi 4. All. Collini.
LA FALEGNAMI CASTELFIORENTINO: Venucci 24, Zani 13, Aloatti 9, Montagnani 6, Puccioni 10, Procacci 9, Squarcina 9, Giacchetta 4, Corbinelli 2, Belli. All. Angelucci.
ARBITRI: Venturi e De Panfilis.
Note: parziali (12-24, 30-50, 45-67); Siena: T2 16/39, T3 6/20, TL 10/17; Castelfiorentino: T2 19/35, T3 12/26, TL 12/17.

SIENA - Giovedì di passione per la Consum.it Costone che nel turno infrasettimanale della DNB viene letteralmente "piallata" dalla Falegnami Castelfiorentino che grazie a questo successo consolida maggiormente la propria posizione in zona play-off. Che sarebbe stata una partita difficile lo si avverte fin dalle prime battute, dove gli ospiti riescono a trovare la via del canestro con grande semplicità, mentre gli uomini di Collini faticano enormemente a raggranellare punti, cosicché già nella prima frazione i senesi sono doppiati nel punteggio (12-24). Senza Solfrizzi, operato in settimana al tendine di Achille in seguito all'infortunio riportato sabato scorso in occasione del derby con la Virtus, la Consum.it dà chiari segnali di cedimento sotto canestro dove ai rimbalzi la troupe giovanile composta da Carnaroli, Marini e dal rientrante Vanni (non ancora al meglio delle condizioni) non riesce a contenere la supremazia degli avversari che alla fine conteranno 41 catture contro le 23 dei costoniani. All'intervallo la gara è già segnata, grazie soprattutto alla perfomance di Venucci (mvp della serata) che sfodera una prova davvero convincente con i suoi 24 punti frutto di 6/5 da 2, 4/6 da 3 e 6/6 ai liberi, 6 rimbalzi e 4 assist, il tutto per un più che meritato 34 di valutazione,affiancato da uno Zani sempre produttivo in fase terminale. Attorno a loro la squadra di Angelucci gioca che è una meraviglia, tanto che la forbice si allarga ulteriormente fino a toccare il +28 al 27' con il canestro da sotto di Aloatti. Il Costone non ci crede più e fino al termine sarà un calvario per i gialloverdi, chiaramente in difficoltà, soprattutto psicologica. La sirena finale inchioda il punteggio sul 60-86, con nessun giocatore senese in doppia cifra, ma le attenuanti ci sono tutte in una stagione dove gli infortuni hanno giocato un ruolo fondamentale nell'equilibrio della squadra.
R.R. 

NIENTE DA FARE PER IL COSTONE CONTRO CASTELFIORENTINO

Consum.it Costone Siena – La Falegnami Castelfiorentino 60 - 86
Cosnum.it: Gambelli 4 (2/6, 0/4), Bonelli 7 (1/3, 1/3), Bruttini 5 (1/6, 1/1), Marini 4 (2/3, 0/2), Carnaroli 2 (1/2, 0/0), Vanni 8 (4/7, 0/2), Nepi 8 (2/4, 0/1), Benincasa 9 (1/3, 2/2), Bianchi 4 (1/2, 0/1), Franceschini 9 (1/3, 2/4). Allenatore: Collini.
La Falegnami: Venucci 24 (3/5, 4/6), Zani 13 (3/6, 1/2), Alloatti 9 (3/4, 1/1), Montagnani 6 (0/1, 2/6), Puccioni 10 (5/7, 0/0), Procacci 9 (0/2, 3/6), Squarcina 9 (2/4, 1/5), Giacchetta 4 (2/4, 0/0), Belli ((0/1, 0/0), Corbinelli 2 (1/1, 0/0). Allenatore: Angelucci.
Arbitri: Venturi e De Panfilis.
Note: Parziali: 12-24; 30-50; 45-67. Tiri liberi: Consum.it 10/17 La Falegnami 12/17.

Il Costone crolla in casa sotto i colpi de La Falegnami Castelfiorentino, rimanendo ancora a quattro punti da Civitanova (che perde ad Ancona) quando mancano ormai solo quattro giornate alla fine del campionato.
Partita mai in discussione con i castellani in controllo dal 1’ al 40’ e Consum.it nemmeno in grado di inseguire gli ospiti, guidati da uno scatenato Venucci; i segnali positivi mostrati nonostante la sconfitta nel derby, non hanno avuto seguito ed un ko così eclatante nei modi e nelle dimensioni rischia di fiaccare definitivamente lo spirito dei senesi.
Venendo in cronaca pronti-via ed è subito 8-2 Venucci – Costone, che fa intendere quale sarà il canovaccio della serata: alla festa partecipano Alloatti, Puccioni e Zani che, grazie ad una tripla scrive il +14 ospite. Nel secondo quarto Castelfiorentino prende ancora di più il largo fino a toccare il +20 dell’intervallo lungo e nemmeno la zona di Marco Collini, predisposta nella ripresa, può nulla contro le ottime percentuali castellane da dentro e fuori l’arco: Procacci e Montagnani, ma soprattutto Venucci (24 punti con 7/11 dal campo e 34 di valutazione) affondano la zattera gialloverde e portano La Falegnami fino al +28, massimo vantaggio.
Per il Costone un ko da dimenticare in fretta, per provare a dare un senso alle ultime quattro fatiche del campionato, a partire dalla trasferta di Firenze dopo le festività pasquali.
Guido Carli