di ottobre 2013

Teatro-Al Costone parte il Laboratorio Teatrale

30/10/2013

Costone News

29/10/2013

U21M-Vince il Costone sul difficile campo di Livorno

29/10/2013

C-REG-Presentazione Costone vs Asciano

29/10/2013

B-REG-Il Costone vince contro Pisa

28/10/2013

C-REG-Il Costone torna a mani vuote da Vaiano

28/10/2013

C-REG-Presentazione Valbisenzio vs Costone

27/10/2013

B-REG-MPS Costone in cerca della prima vittoria in casa contro Pisa

26/10/2013

U19M-SECONDO SUCCESSO CONSECUTIVO PER L’UNDER 19 DELL’MPS COSTONE SIENA

25/10/2013

Minibasket-Gli Aquilotti 2003 del Costone fanno bella figura al Torneo Nazionale di Firenze

25/10/2013

C-REG-Vince senza patemi il Costone di Binella, contro Synergy S.Giovanni V.no

21/10/2013

B-REG-Costone sfortunato ma presente a La Spezia

21/10/2013

C-REG-Presentazione Costone vs Synergy

20/10/2013

C-REG-I ragazzi di Binella chiamati ads una prova di orgoglio contro Synergy

19/10/2013

B-REG-Prima trasfera a La Spezia per l'APF Costone

19/10/2013

Festoso inizio di stagione per il settore giovanile dell'ASD Costone

19/10/2013

Costone News

18/10/2013

C-REG-Non bastano al Costone 3 quarti da manuale per aver ragione di Agliana

14/10/2013

C-REG-Il Costone ad Agliana nella seconda gara di campionato

12/10/2013

B-REG-APF Costone ai nastri di partenza contro Viareggio

12/10/2013

C-REG-Il Costone con autorevolezza si impone sui giovani di Montevarchi

07/10/2013

B-REG-In coppa vince ancora il Costone

06/10/2013

C-REG-Presentazione Costone vs Montevarchi

05/10/2013

Costone News

05/10/2013

Presentazione delle squadre del Costone

04/10/2013

C-REG-Ecco la Formula del Campionato di Serie C Regionale

04/10/2013

Teatro-Al Costone parte il Laboratorio Teatrale

PROGETTO STAGIONE ARTISTICA 2013/2014
L’ANIMAZIONE TEATRALE

Vedi tutte le foto

Vedi la Locandina

L’arte drammatica è un valido strumento per scoprire ed esplorare le nostre “potenzialità creative” e la nostra “giocosità”, in un contesto di gruppo. Fare teatro insieme è innanzi tutto un divertimento e, oltre a questo, si possono raggiungere altri obiettivi che riguardano sia il gruppo nel suo insieme sia il singolo partecipante. Ad esempio aumenta la tolleranza, la conoscenza e la comprensione tra i membri del gruppo che acquisisce maggiore e migliore coesione; aiuta a esplorare e valutare le proprie possibilità espressive e i propri limiti; sviluppa le abilità sociali, fisiche e verbali; favorisce la spontaneità, l’esternazione delle emozioni in un contesto di gioco e di fiducia reciproca tra i partecipanti.

L’approccio dell’attività teatrale può avvenire in molti modi ma nel nostro caso la pratica di giochi ed esercizi teatrali è premessa indispensabile alla preparazione di un momento di rappresentazione, qualsiasi esso sia (breve, lungo, di fronte a un piccolo pubblico “interno”, di fronte a un grande pubblico, ecc).

Porre come obiettivo la preparazione di uno spettacolo è un importante stimolo al lavoro del gruppo, tuttavia lo spettacolo deve essere il risultato di un percorso formativo che va al di là della mera rappresentazione: l’animazione teatrale ci aiuta a migliorare l’ascolto di noi stessi e degli altri, a conoscere lo spazio, a scoprire nuovi forme di comunicazione, a sviluppare la nostra sensibilità e la nostra immaginazione, e soprattutto a migliorare la nostra capacità di lavorare collettivamente. È bene ricordare quindi che uno spettacolo può consistere anche in una semplice scena di qualche minuto e non deve prevedere necessariamente una scenografia e complessi costumi.
Dovremo pertanto cercare di rispettare alcune condizioni:

Spazio: il luogo sarà il salone del Costone, luogo ampio e sgombro di ostacoli, dove potersi sdraiare e sedersi a terra. I partecipanti dovranno indossare abiti comodi.
Frequenza: la frequenza è di un incontro alla settimana e ogni gruppo è costituito da un massimo di 10/15 bambini.
Durata: la durata di ogni incontro sarà di un’ora e mezza, dalle 17.30 alle 19. In prossimità dello spettacolo finale utilizzeremo il sabato pomeriggio dopo il catechismo.
Elementi: attraverso l’utilizzo di semplici oggetti di uso comune si prevede una serie di giochi/esercizi di riscaldamento e delle sequenze che favoriscono la concentrazione, il lavoro sul e col corpo, respirazione, utilizzo della voce (non solo come dizione), esercizi sul ritmo che favoriscano la coordinazione e l’ascolto reciproco, giochi di drammatizzazione che fanno ricorso a tutte le tecniche esercitate in precedenza e incoraggiano l’immaginazione.

Altri due aspetti fondamentali dell’arte teatrale sono Lo Spazio e il Contatto. Un’azione teatrale presuppone che uno spazio (sia esso un’aula o una piazza) sia definito come spazio teatrale. Lo spazio teatrale è magico e separato: un attimo prima si è “fuori” poi si è “dentro”.
Ecco perché una volta al mese la lezione si svolgerà in Teatro.

Metteremo a disposizione degli allievi materiali, costumi, trucchi per esplorare ogni aspetto che riguarda la messa in scena anche di un piccolo frammento, così come l’utilizzo della musica, sia durante alcuni esercizi, sia come colonna sonora.

Il Teatro è un arte, un momento collettivo. Attraverso la pratica degli esercizi e dei giochi teatrali i bambini entrano in contatto tra loro e migliorano la loro capacità di ascoltare, osservare e sentire gli altri.

Certi di fare cosa gradita con questa iniziativa, vi aspettiamo numerosi!

Paola Benocci