di dicembre 2013
C-REG-, Il Costone torna a mani vuote da Montale

BASKET serie C regionale

AVIS MONTALE  71  -  MPS  COSTONE  59


AVIS MONTALE: Nesi 2, Magnini 19, Passaglia 17, Pelucchini 5, Chetoni 8, Della Rosa 14, Pratesi 4, Zerini 2, Tesi, Tasselli. All. Preitano.
MONTEPASCHI COSTONE SIENA: Carnaroli 2, Nepi 7, Bonelli 22, Bruttini 18, Catoni 1, Rosa 5, Mirizio 1, Fortunato 2, Mugnaioli 1, Zani ne. All. Binella.
Arbitri: Gambis di Livorno e Di Salvo di Pisa.
Parziali: 18-16, 41-32, 59-53.

MONTALE – Mps Costone ancora a secco in trasferta. Questa volta la sconfitta giunge dal campo di Montale, contro un Avis assetata di punti, che nell’ultima frazione stacca definitivamente i senesi, protagonisti di un finale di gara davvero deludente, raggiungendoli così a quota 6 in classifica. Ancora una volta ai gialloverdi è mancato il quarto decisivo, quello dove si deve fare canestro per rimanere in partita e tentare il colpaccio; nulla di tutto questo. Con delle percentuali al tiro inadeguate (17/52 da 2 e 4/17 da 3, con solo 6 punti segnati nell’ultima frazione) i ragazzi di PF Binella hanno praticamente lasciato via libera ai padroni di casa che hanno trovato con gli esterni i canestri della sicurezza. Dopo una prima frazione all’insegna dell’equilibrio, l’Mps ha iniziato a denunciare qualche difficoltà sotto canestro, dove Passaglia ha fatto valere centimetri e peso, mentre dalla distanza Magnini ha iniziato a prendere la misure giuste con il bersaglio. In questa fase solo Bonelli, e a corrente alternata anche Bruttini, hanno trovato la via del canestro, ma i senesi hanno insistito con soluzioni troppo lontane dal canestro che alla lunga non hanno pagato. Non si è servito palla sotto e quasi inesistenti le penetrazioni; nonostante ciò nella terza frazione, dopo uno svantaggio di 11 lunghezze, per ben due volte i costoniani si sono rifatti sotto fino al -3 del 28’ (52-49) sorretti da un assolo di Bonelli (2 bombe e 2 piazzati). Purtroppo nella fase più delicata dell’incontro, l’ultimo periodo, il canestro è diventato un vero e proprio tabù per i senesi che invece hanno dovuto assistere allo show di Della Rosa che con 3 conclusioni da oltre l’arco ha praticamente messo in cassaforte il risultato. Troppe le doppie palle concesse agli avversari, mentre in difesa anche la zona non ha retto adeguatamente. Un Costone quindi da rivedere, e forse anche da ripensare, perlomeno su certi accorgimenti tattici.
R.R.