di dicembre 2017
Serie C Silver - VISMEDERI, GRANDE OCCASIONE PERSA

BASKET SAN VINCENZO vs VISMEDERI COSTONE 68-63

Parziali: 17-21, 33-39, 52-50
BASKET SAN VINCENZO: Agostini 4, Perin 26, Franceschini 7, Roberti 9, Bezzini 10, Corzani 10, Quagli, Pagni 2, Canuzzu, Govi, Staccioli ne, Macchia ne. All. Baroni
VISMEDERI COSTONE SIENA: Benincasa 15, Bruttini 19, Tognazzi 13, Cessel, Bonelli 5, Ricci 9, Catoni 2, Chiti, Manetti, Nepi ne, Mini ne, Marraffa ne. All. Binella
ARBITRI: Dori e Verdi

La Vismederi sfiora il colpaccio a San Vincenzo, lottando fino all’ultimo contro una delle più accreditate compagini del girone. I tirrenici però non sono apparsi così irresistibili, eccetto Perin (26) uomo partita. Binella manda in campo un quintetto inedito, con Cessel e Bonelli al fianco del trio di base. E’ una Vismederi eclettica in partenza che macina gioco e canestri (2-9 al 4’, 4-16 al 6’), con Tognazzi assai produttivo. Poi arrivano i primi cambi, ma Chiti e Manetti non carburano e San Vincenzo ne fa 8 di seguito riavvicinandosi (17-19 al 9’). La risposta gialloverde matura a inizio 2^ frazione, grazie ai canestri di Bruttini e Ricci (17-25 al 12’), ma un altro parziale dei locali riporta le squadre a contatto di gomito (25-27 al 16’). La Vismederi però tiene duro e all’intervallo senesi a +6. Seconda parte di gara con S.Vincenzo che cerca di chiudere i giochi con Perin che dall’arco (5/8) trova conclusioni importanti, ma i senesi, nonostante alcune palle perse banalmente e le pessime medie ai liberi (8/21), nonché nel tiro complessivo, sono sempre lì (50-50 al 28’). Anche all’inizio dell’ultimo quarto la gara va avanti punto a punto, con Ricci che trova al 33’ la bomba (unica per il Costone) del 55-57. Poi ecco nuovamente un break letale di 10-0 per S.Vincenzo che si porta sul 65-57; la gara sembra finita qui, ma i gialloverdi stringono i denti, Cessel cattura rimbalzi (13 in totale come Bruttini) e palle a metà campo che vengono trasformate da Bruttini e Benincasa (66-63 a 1’ e 20” dalla sirena). Alcune decisioni arbitrali alquanto dubbie, come lo sfondamento fischiato a Benincasa, decretano il ko senese, così come la bomba di Tognazzi del possibile 66 pari, che non va.
R.R.