di ottobre 2018
PADRE UGO MONTAGNER, UN ‘SENESE’ IN TERRA BRASILIANA DA 40 ANNI


 

 

Padre Ugo Montagner, il sacerdote della nostra Diocesi che da 40 anni presta la propria opera missionaria nel Nord Est del Brasile, più precisamente nello stato del Maranhao, è tornato in Italia per una breve visita e in questi giorni si trova a Siena per contattare famiglie e amici che durante tutti questi anni non si sono dimenticati di lui, contribuendo in maniera concreta alla realizzazione dei vari progetti che lui stesso ha portato avanti pur tra mille difficoltà. Ci riferiamo alla costruzione di un asilo, di un centro medico di primo soccorso, di 5 nuove chiese e di un centro di accoglienza per giovani. La parrocchia di padre Ugo Montagner, situata nella cittadina di Alto Parnaiba, conta oltre 12.000 anime, con una estensione territoriale pari all’intera Toscana, situata proprio all’interno della boscaglia, con le 5 piccole chiese che sono distanti l’una dall’altra 150-180 km. Padre Ugo, nonostante che la carta d’identità segnali i 72 anni di età, in tutto questo periodo non si è mai perso d’animo e con grande volontà e determinazione prosegue la propria opera missionaria iniziata nel lontano 1978, quando ‘catturato’ dalla vocazione missionaria, se ne partì da Siena e dal Costone (era in aiuto a don Vittorio Bonci) per intraprendere un percorso di vita straordinario. La gente del luogo lo considera, oltre che un padre spirituale, anche un valido aiuto a livello umanitario; forse proprio per questo motivo il suo impegno non è ben visto dalle caste benestanti. In passato, ma anche recentemente, il missionario, sempre appartenente alla nostra Diocesi, è stato anche oggetto di pericolose minacce. <Rientra nei rischi che noi missionari sappiamo di dovere affrontare – confessa, con un’inversione di ruoli, don Ugo Montagner – ma la gente che mi conosce e che ha fiducia in me, sa benissimo che potrà contare sempre sul mio benevolo apporto e sulla massima solidarietà. In certe terre del Brasile, lontane dalle metropoli, la vita è ancora condizionata da una povertà latente; siamo indietro anni luce su tutti i fronti. Quando 40 anni fa iniziai la mia esperienza evangelica, le condizioni erano ancora peggiori; qualcosa è stato fatto, ma ci vorrà ancora del tempo affinché certe ingiustizie sociali vengano annullate.> Padre Ugo Montagner, originario di San Donà del Piave, rientrerà alla sua missione il 10 di ottobre; prima di partire avrà modo di seguire le feste al suo paese di origine in onore del Santo patrono. Per chi volesse contribuire alla sua causa missionaria, o aderendo alle adozioni a distanza (ha più di 100 bambini che vengono aiutati in tal senso), potrà farlo tramite un’offerta presso UBI Banca – Filiale di Siena, Via di Città, cod. Iban: IT43Z0311114285000000003185.
Roberto Rosa