di maggio 2019
Serie B femminile – L’analisi di David Fattorini

COACH FATTORINI: ‘SIAMO ARRIVATI DOVE NESSUNO OSAVA PENSARE’. SERIE B E GIOVANILI: UN’ANNATA DAVVERO RICCA DI SODDISFAZIONI. E ADESSO TUTTI A TIFARE PER IL MASCHILE!’
Le analisi e i commenti, di norma, non si fanno a caldo. E’ così che David Fattorini, allenatore per il secondo anno consecutivo del Costone Femminile, a distanza di qualche giorno dalla sconfitta in gara-2 contro Ancona, sfida che poteva valere la finale per la promozione in A2, si concede al taccuino del cronista per una disamina a tutto tondo dell’annata sportiva che a questo punto può considerarsi conclusa. <Ancona ha vinto, senza dubbio con merito, anche se noi comunque abbiamo provato a giocarcela fino in fondo.> Queste le prime considerazioni del tecnico senese che aggiunge: <Sicuramente, in certi momenti, abbiamo mancato di esperienza, ma non credo che le mie ragazze abbiano demeritato; noi partivamo per salvarci, Ancona per giocarsi la promozione. Il nostro è stato un Campionato di serie B più che eccellente. La squadra nel tempo è cresciuta, abbiamo disputato una seconda parte di Torneo a dir poco brillante, con 10 vittorie nelle ultime 11 gare. Onestamente chiedere di più non sarebbe stato logico, eppure siamo arrivati dove nessuno osava pensare. E’ stata una bella avventura e di questo sento il dovere di ringraziare tutta la Società, con il presidente Corbini in testa, e il mio staff tecnico: Francesco Borsi, Federico Ferrini, il preparatore atletico Franco Maggiorelli, il fisioterapista Leonardo Cavaliere.> L’analisi di Fattorini, non si ferma però alla prima squadra; anche il Settore Giovanile ha regalato belle soddisfazione con l’Under 14 di Bozzi e Carli che ha conquistato la Coppa Toscana di categoria, mentre l’U16, seguita da Bonaccini e Falini si è fregiata del titolo di vice campione regionale. L’U18, allenata da Mottini è stata eliminata nella 2^ fase a causa di molti infortuni che hanno compromesso la regolare stagione. Infine la Promozione affidata al trio Ferrini-Totaro-Riccobono in piena corsa per il titolo regionale. Un biennio dunque ricco di soddisfazioni, dove prima abbiamo seminato e poi raccolto. Per me è una grande soddisfazione operare all’interno di un ambiente come il Costone che mi ha fatto nascere tecnicamente e che dopo 3 anni trascorsi alla Mens Sana, ho ritrovato più stimolante che mai. Sicuramente le figure dei vari Ghezzi, Benvenuti, Zani, De Santi, Guarguaglini, Carli e Indrizzi hanno lasciato una traccia indelebile. Sono felice anche del fatto che con lo stesso entusiasmo e affetto viviamo un’esperienza in piena sintonia anche con il Costone maschile, al quale rivolgo il mio più sincero "in bocca al lupo" in vista della fase finale dei play-off; dobbiamo essere uniti, adesso più che mai. Senza dubbio saremo sugli spalti a sostenere la truppa di Braccagni che ha davvero meravigliato per l’exploit di fine stagione. Bravissimi!
R.R.