di maggio 2008
A2 Femminile - Costone fuori dai Play Off
BASKET SERIE A2 – GIRONE B
ULTIMO TURNO AMARO PER LA CONSUM.IT
LE SENESI FUORI DAI PLAY-OFF
A Umbertide serviva un miracolo, ma anche la contemporanea sconfitta interna di Livorno, una combinazione questa quasi impossibile.
di Roberto Rosa
Non riesce l’impresa alla Consum.it Costone di acciuffare all’ultimo turno i play-off. La squadra senese purtroppo è uscita sconfitta dalla gara spareggio di Umbertide, al termine di una gara molto equilibrata che a lungo ha visto la Consum.it lottare ad armi pari contro la compagine umbra, che solo nel finale ha avuto ragione di Vengryte e compagne. Peccato perché la parte finale di questo torneo ha visto come protagonista proprio la squadra senese che fino all’ultimo è rimasta aggrappata con tanta determinazione al treno dei play-off. Stesso discorso vale anche per Livorno, che chiude a 40 punti così come Umbertide (la Consum.it si ferma a quota 38) ma per effetto della differenza canestri negli scontri diretti (60-70 all’andata per Umbertide, 61-66 al ritorno per Livorno), rimane al palo. In vetta le due capolista hanno lottato gomito a gomito fino all’ultimo respiro, poi è Ancona che riesce a spuntarla sconfiggendo Napoli, mentre Pontedera perde la gara casalinga con Porto S.Elpidio, posizionandosi così al secondo gradino; i più maliziosi sostengono che Pontedera non volesse incontrare al primo turno dei play off Umbertide, formazione che evidentemente è temuta per la propria consistenza tecnica, mentre Chieti, giunta terza, è considerata squadra più abbordabile. Gli accoppiamenti del I turno dei play-off dunque saranno i seguenti: Ancona-Umbertide e Pontedera-Chieti. Siena rimarrà a guardare, rimuginando su una formula che già dallo scorso anno prevede i play-off a 4 anziché a 8; il perché rimane un mistero, visto che in tutti i campionati la griglia finale è ad 8 squadre. Rammarico si, ma ancora una volta, e questo è l’8^ campionato di fila in A2 per la società senese, il Costone chiude la stagione da vero protagonista, pensando in positivo già per il prossimo anno, con alcune certezze, prima fra tutti aver trovato uno staff tecnico giovane, fatto in casa, che ha dimostrato davvero di essere all’altezza della situazione.