di marzo 2010

U19M-Costone accede alla seconda fase

31/03/2010

U15F-Costone 51 -Lucca 54

30/03/2010

SerieCF-Massa e Cozzile 39 -Costone 53

30/03/2010

SerieC-Commento sul Campionato

29/03/2010

U19M-Mugello 43 -Costone 74

29/03/2010

A2F-Ragusa 77 -Costone 66

29/03/2010

SerieCM-Costone 84 -Monsummano 61

29/03/2010

SerieCM-Presentazione Costone - Monsummano

26/03/2010

U19F-Considerazioni finali sul campionato

26/03/2010

A2F-Presentazione Ragusa - Costone

26/03/2010

A2F-Costone 54 -Lucca 79

26/03/2010

SerieCF-Costone 60 - Montecatini 66

24/03/2010

SerieCF-Costone 71 -Porcari 36

24/03/2010

U13F-Prato 52 -Costone 42

24/03/2010

U13F-Costone 66 -Galli 17

24/03/2010

U19M-Costone 80-Valle Mugnone 60

23/03/2010

SerieC- Il Costone fa suo il derby contro Colle

23/03/2010

Decennale Fondazione UNASCI

22/03/2010

U17M-Mugello 36-Costone 67

22/03/2010

U14M-Costone 61 -Synergy 48

22/03/2010

SerieCM-Presentazione Colle - Costone

19/03/2010

A2F-Presentazione Costone - Lucca

19/03/2010

U19M-Poggibonsi 65- Costone 54

18/03/2010

U21M-Costone 46- S.Vincenzo 73

18/03/2010

Decennale della Fondazione UNASCI

17/03/2010

A2F-Orvieto 62-Costone 60

17/03/2010

U21M-Costone verso le finali regionali

16/03/2010

U21M-Montevarchi 74 -Costone 69

16/03/2010

SerieC-Costone 62 -Livorno 53

14/03/2010

U15F-Florence 47 -Costone 48

12/03/2010

U19F-LaSpezia 62 -Costone 51

12/03/2010

A2F-Presentazione Orvieto - Costone

12/03/2010

SerieCM-Presentazione Costone - Livorno

12/03/2010

U15F-Florence 47 -Costone 48

10/03/2010

U19M-Costone 85 -Arezzo 48

10/03/2010

SerieCM-Orvieto 65 -Costone 64

08/03/2010

U14M-Impruneta 39- Costone 82

08/03/2010

U19M-Costone 74 - Montevarchi 53

08/03/2010

U17M-Costone 88 -Borgo S.Lorenzo 38

08/03/2010

A2F-Costone 72 -Rende 77

08/03/2010

Appuntamenti sportivi di fine settimana

08/03/2010

Classifiche

06/03/2010

SerieCM-Presentazione Orvieto - Costone

05/03/2010

U17F-Galli 46 - Costone 52

05/03/2010

U19F-Costone vince contro Pisa

05/03/2010

SerieC- Consuntivo al termine della prima fase

05/03/2010

A2F- Presentazione Costone - Rende

05/03/2010

U21M-Poggibonsi 40 -Costone 65

04/03/2010

U19M-Costone 78-Valdisieve 38

03/03/2010

SerieCM-Costone secondo in classifica a due punti da Certaldo

03/03/2010

A2F-Costone 51-Ancona 50

02/03/2010

U19M-Castello 47-Costone 81

02/03/2010

U17M-Firenze2 29-Costone 67

01/03/2010

U14M-Costone 64 -Reggello 49

01/03/2010

SerieC-Costone 98-Venturina 54

01/03/2010

SerieCM-Orvieto 65 -Costone 64

LA CONSUM.IT BUTTA VIA UNA PARTITA PRATICAMENTE GIA’ VINTA. DECISIVO IL CANESTRO DI NEGROTTI NEL FINALE. IL PLAY BONELLI AUTORE DI UNA GRANDE PROVA, MA I SUOI 22 PUNTI NON BASTANO.
65-64
TELEMATICA ORVIETO: Patrignani 8, Cupello 18, Negrotti L. 23, Berrocal 6, Agliani 1, Giganti 5, Guazzeroni 2, Negretti G. 2, Picciaia, Cortelli ne. All. Bandoni.
CONSUM.IT COSTONE SIENA: Franceschini N. 3, Cessel 6, Bonelli 22, Saccani 9, Nesi 6, Castri 7, Benincasa 2, Bruttini 7, Catalani, Solfrizzi 3. All. Zanotti.
ARBITRI: Calabrò e Simone di Reggio Calabria.
Note: parziali (22-17, 32-34, 46-52) TL Siena 26/34, TL Orvieto 24/31.
ORVIETO - Prova sfortunata della Consum.it Costone che ancora una volta contro Orvieto deve arrendersi nel finale, questa volta per un solo punto. Ai ragazzi di Zanotti infatti sfugge la vittoria proprio negli ultimi secondi, dopo che il play Bonelli, grande prestazione la sua con 22 punti messi a segno (2/3 da 2, 3/3 da 3 e 9/10 nei liberi), con un 2/3 dalla lunetta aveva riportato il Costone sul 63-64. Ma dalla parte opposta c’ha pensato Negrotti da sotto a dare la vittoria ai padroni di casa che avevano iniziato bene la gara (9-0), per poi subire la difesa aggressiva dei senesi, andati al riposo con 2 lunghezze di vantaggio. Consum.it avanti anche al termine della terza frazione (+6), ma nell’ultimo quarto ecco arrivare i 5 falli di Cessel e Nesi. Gli umbri riescono così a recuperare un -7, (52-59) parziale questo che sembrava arridere al Costone che però nel finale non ha trovato i canestri della vittoria dai suoi esterni. L’ultimo tentativo di Catalani da metà campo, non trova il bersaglio e gara che si chiude con il 65-64 per Orvieto, l’unica formazione fino a questo momento ad aver conquistato 4 punti stagionali contro la Consum.it.
R.R.

ORVIETO DOPPIAMENTE AMARA PER LA CONSUM.IT COSTONE CHE SPRECA UNA GHIOTTA OCCASIONE PER BALZARE IN TESTA
di Roberto Rosa
La Consum.it Costone ad Orvieto, oltre alla partita, ha perso la grande occasione per conquistare la vetta della classifica che comunque rimane lì a 2 sole lunghezze, in quanto la capolista Certaldo è stata fermata a Prato. Ne approfittano invece Piombino, vittorioso di un solo punto a Venturina, e Terni che ha passeggiato sul campo della Libertas Livorno, prossima avversaria dei gialloverdi. Così in testa si è formato un terzetto, mentre Costone e Sassari, che perde di brutto tra le mura amiche contro un lanciatissimo Galli S.Giovanni Valdarno, inseguono al gradino immediatamente inferiore. Una situazione che, se vogliamo, lascia aperte ancora molte possibilità per tutte le 5 squadre impegnate nella volata finale. Certo è che l’occasione mancata dai senesi è di quelle che non tornano due volte e questo in casa Costone lo sanno benissimo. Una gara che ad un certo punto sembrava già vinta, poi ecco le battute conclusive con i padroni di casa che hanno trovato il canestro del sorpasso e della vittoria a 12” dal termine; la gestione dell’ultima palla per i senesi è tutta da dimenticare e vittoria che svanisce per solo mezzo canestro. E pensare che i ragazzi di Zanotti si erano recati nella città umbra per riscattare la cocente sconfitta dell’andata, giunta a fil di sirena con un canestro da 3 punti. A parte l’inizio fortemente deficitario (pronti via e 9-0 per i padroni di casa), la Consum.it ha poi disputato una buona gara, grazie soprattutto al contributo del play Francesco Bonelli, una vera mina vagante in campo che stava per trascinare i suoi ad un importante successo. Ma quando nell’ultimo quarto sia Cessel che Nesi, sul punteggio di 52-59 per il Costone, hanno dovuto abbandonare per raggiunto limite di falli, si è capito che sarebbe stata una sofferenza fino alla fine. E anche dopo, visto come sono andate le cose.