di settembre 2011
DNC-Il Costone inizia alla grande violando il campo di Altopascio

Basket Divisione Nazionale C - Consum.it Costone SIENA
VINCERE AIUTA A VINCERE
Soddisfatto coach Marco Collini dopo la prima vittoria riportata in campionato. Gambelli subito decisivo.
Non c’è che dire: se la Consum.it Costone voleva dare da subito un segnale forte e chiaro sulle proprie intenzioni, questo è prontamente giunto dalla trasferta di Altopascio dove i ragazzi di Marco Collini sono riusciti nell’impresa di violare il parquet lucchese che nel maggio scorso vide proprio la compagine gialloverde uscire al primo turno dei play-off. Non si tratta di una vendetta maturata a distanza, bensì di un primo risultato ottenuto dall’assiduo lavoro che fino a questo momento il nuovo tecnico costoniano ha impostato assieme ad un organico che per 7/10 è stato riconfermato. <Il solito Gambelli è risultato tra i migliori in campo>; così si è letto sulle cronache locali all’indomani della gara, e non serve aggiungere altro. Accanto a lui hanno brillato, e non di luce riflessa, Luigi Bruttini e Francesco Bonelli, tre moschettieri in doppia cifra che hanno lottato dal primo all’ultimo minuto, uno per tutti e tutti per uno, assieme a Niccolò Franceschini nei panni di D’Artagnan. Bene anche il resto del gruppo, sul quale il coach gialloverde ha speso parole di encomio: <Mi è piaciuto l’approccio alla gara, anche se dobbiamo lavorare ancora intensamente se vogliamo migliorarci; sono soddisfatto per questa prima uscita che ha messo in mostra gli attributi della mia squadra: tenacia, mordente e convinzione, tutte doti che fanno ben sperare per il futuro.> Parole di incoraggiamento che vanno a premiare un team che è sembrato convinto dei propri mezzi; bene anche gli esordienti, leggi Giulio Carnaroli, classe ’90, un prodotto del vivaio costoniano, che per nulla intimorito dal debutto in serie C, si è fatto apprezzare per come ha saputo tenere il campo, soprattutto in difesa. Chi ben comincia è a metà dell’opera, anche se siamo solo alla prima giornata, ma vincere aiuta a vincere.
R.R.