di gennaio 2014
C-REG-Presentazione Costone vs S.Miniato

Serie C maschile regionale
PRIMA GARA DELL’ANNO AL PALAORLANDI PER L’MPS COSTONE REDUCE DALLA BELLA AFFERMAZIONE DI CARRARA
L’MPS COSTONE CI CREDE

La tanto attesa vittoria lontano da Siena è giunta con la prima gara del 2014, dove l’Mps Costone ha brindato al nuovo anno andando a violare il campo dell’Audax Carrara. A dire il vero si tratta del secondo successo in trasferta dopo quello ottenuto in occasione del derby con la Virtus; vittorie pesanti che vanno a sommarsi alle due ottenute tra le mura amiche prima dell’interruzione. Un poker di successi che hanno proiettato la formazione gialloverde al 9° posto in classifica a quota 14, a fianco della Virtus Siena che nel recupero infrasettimanale ha sconfitto al PalaVivaldi la Synergy Valdarno. Una situazione certamente più tranquilla che permette al gruppo allenato da PF Binella di guardare al futuro con più serenità, anche se l’avversario odierno, l’Etrusca S.Miniato (16 punti) è compagine da prendere con le molle. Ne sa qualcosa la Fides Montevarchi che nell’ultimo turno ha subito una pesante sconfitta sul campo pisano (90-61) dove l’ala pivot Francesco Meucci ha collezionato un bottino personale di 30 punti; sarà dunque lui un osservato speciale della partita, ma anche coach Ialuna darà ai suoi l’ordine: ‘Attenti a quei due!’> riferendosi ai tiratori scelti Bruttini-Nepi, usciti dal campo dei marmiferi con 29 punti a testa, e dall’allenamento di giovedì scorso entrambi un po’ malconci, ma stasera ci saranno, così come Bonelli in stand-by per alcune sedute. Che il Costone stia attraversando un buon periodo di forma agonistica lo dicono i risultati, adesso però c’è bisogno di prolungare ulteriormente la striscia vincente per entrare a pieno titolo nella zona play-off. Il recupero di Duccio Benincasa, avvenuto a Carrara, non può che rallegrare tutto l’ambiente e potenziare una squadra che è cresciuta a vista d’occhio e che adesso crede fortemente nei propri mezzi. Fischio di inizio: ore 18 al PalaOrlandi.
R.R.