di dicembre 2014

C-REG-La Vittoria a Vaiano è stata un bellissimo regalo di Natale per un Costone che vuole arrivare in alto

29/12/2014

I giocatori del Costone in visita alla casa famiglia Giovanni XXIII

24/12/2014

C-REG-Finali di Coppa Toscana

22/12/2014

AUGURI dal COSTONE

22/12/2014

B-REG-Costone 63 - Pontedera 47

21/12/2014

C-REG-Vaiano 87 - Costone 97 d.t.s

21/12/2014

C-REG-Vaiano 87 - Costone 97 d.t.s

21/12/2014

C-REG-Presentazione Vaiano vs Costone

20/12/2014

B-REG-Presentazione Costone vs Pontedera

20/12/2014

CARRELLATA SUL SETTORE GIOVANILE DEL COSTONE

20/12/2014

C-REG-CENA DEGLI AUGURI DEL COSTONE

20/12/2014

MiniBasket-Il Costone ha festeggiato Babbo Natale

20/12/2014

C-REG-L’MPS METTE LA FRECCIA E RISALE LA CHINA

17/12/2014

U14M-Fucecchio 55 - Costone 31

16/12/2014

C-REG-Costone 72 - Synergy 62

14/12/2014

B-REG-Livorno 66 - Costone 42

14/12/2014

Costone News

12/12/2014

C-REG-Presentazione Costone vs Synergy SGVA

12/12/2014

CARRELLATA SUL SETTORE GIOVANILE DEL COSTONE

12/12/2014

Minibasket-AQUILOTTI 2004 DEL COSTONE ANCORA A SEGNO

12/12/2014

B-REG-Presentazione Livorno vs Costone

12/12/2014

ADPF- Pranzo degli Auguri

09/12/2014

C-REG-Castelfiorentino 90 - Costone 64

08/12/2014

B-REG-Costone 38 - Ghezzano 43

08/12/2014

U19M-Costone 54 - Maginot 63

08/12/2014

U17A-Poggibonsi 76 - Costone 21

08/12/2014

C-REG-Presentazione Castelfiorentino vs Costone

06/12/2014

Presentazione Costone vs S.Giuliano Terme

06/12/2014

Teatro-SPETTACOLO DI BENEFICENZA AL TEATRO DEL COSTONE “THE RHYTHM OF LIVE”

05/12/2014

U14M-Basket Firenze 40 - Costone 28

02/12/2014

Il punto della situazione in casa Costone - di Guido Carli

01/12/2014

U17A-Il Costone batte Reggello 42 - 25

01/12/2014

Il punto della situazione in casa Costone - di Guido Carli

Vento in poppa per il Costone che, con una bella serie di vittorie consecutive sta decisamente risollevando una situazione che poteva farsi tutt'altro che semplice all'indomani dell'accaduto, più pugilistico che cestistico a dire il vero, nel match contro Montevarchi.
Mese di novembre passato dunque da incorniciare per i colori gialloverdi, che ha visto trionfare il Montepaschi per quattro volte consecutivamente: dopo la debacle di Carrara infatti, forse troppo condizionata da strascichi ed assenze, sono cadute sotto le armi della truppa di coach Binella Agliana, Livorno, Poggibonsi e Galli in rigoroso ordine cronologico.
La classifica in questo momento vede quindi il Costone a quota 11 punti immediatamente ai piedi dell'ideale podio occupato da Castelfiorentino sul gradino più alto a 16, da Lucca nella piazza d'onore (14) e per finire dal trittico formato da Vaiano, Agliana e Prato due lunghezze sotto. I tre punti sottratti dal giudice sportivo poi proietterebbero addirittura immediatamente il Montepaschi alle spalle della capolista, ma mettendo da parte i se ed i ma, che lasciano il tempo che trovano, andiamo ad analizzare quelli che sono stati i meriti dei gialloverdi in questa striscia positiva.
Il primo e più importante, forse la chiave di tutto, è stata la capacità di fare quadrato e di uscire dalle difficoltà come un blocco unico: senza alcuni dei pezzi più pregiati del roster, con una squadra imbottita di giovani ed anche qualche problema fisico, infatti i gialloverdi hanno saputo portare a casa partite dominate dal punto di vista tecnico ed altre, quella contro Agliana su tutte, in cui era saltato ogni schema ma dove a fare la differenza sono stati grinta, affiatamento e voglia di vincere. Grande merito dunque, oltre che ai ragazzi andati in campo, anche allo staff tecnico, che è riuscito a trasmettere i giusti input, quelli necessari a lasciarsi alle spalle le difficoltà e ad alzare l'asticella per ottenere comunque più punti possibile.
Un ulteriore aspetto di sicura rilevanza è stato quello di aver trovato altri protagonisti alternativi agli squalificati, sebbene non ci sia granchè da meravigliarsi dell'affidabilità dei vari Gambelli, Nepi, Corzani e Carnaroli: ognuno di loro tuttavia ha avuto più spazio e più responsabilità ed ha avuto la capacità di gestirli al meglio, dimostrando che questo Costone è una squadra costruita in maniera egregia per la categoria.
La prova del nove non si farà tuttavia attendere molto: ad aspettare il Montepaschi c'è infatti un dicembre di fuoco che metterà i senesi a confronto con la capolista Castelfiorentino (in ogni caso già battuta in estate nell'ambito della coppa) e con Vaiano, in due trasferte dall'alto coefficiente di difficoltà, che possono essere la cartina di tornasole delle possibilità del gruppo di Binella e Cancelli.
Mese in chiaroscuro invece per la Pallacanestro Femminle Costone Siena, costellato di sconfitte ma chiuso con il sorriso grazie alla vittoria in trasferta sul fanalino di coda Basket Massa e Cozzile. La squadra di coach Petreni ha messo in mostra miglioramenti, specialmente nella sconfitta onorevolissima rimediata su un difficile campo come quello di Firenze al termine di una partita molto combattuta, ma il passaggio a vuoto avuto nella gara casalinga con Prato grida ancora vendetta: le giocatrici senesi hanno infatti ceduto ad una squadra ampiamente alla loro portata, in una partita protrattasi fino al supplementare e dominata dalla mancanza di lucidità e dalle bassissime percentuali.
L'occasione per rifarsi tuttavia non mancherà: ad attendere Siena ci sono infatti i confronti con le squadre che al momento di scrivere la precedono immediatamente in classifica: prima della sosta natalizia infatti Bozzi e compagne sono attese da Livorno e Ghezzano, che vantano appena due punti in più.

Guido Carli