di febbraio 2015
C-REG-Costone 81 - Lucca 68

BASKET SERIE C
MPS COSTONE INARRESTABILE
La squadra di PF Binella non trova più ostacoli. Sesto sigillo consecutivo, 11 vittorie su 12 gare disputate, e seconda posizione consolidata
Montepaschi Costone Siena – Geonova Lucca: 81 – 68

Parziali: 17-15, 35-32, 57-49.
MPS COSTONE SIENA: Nepi 13, Bruttini 27, Benincasa 15, Corzani 5, Carnaroli 2, Gambelli 15, Catoni 3, Toscano 2, Zani, Bianchi. All. PF Binella.
GEONOVA LUCCA: Drocker 7, Loni 10, Danesi 8, Savelli 5, Del Debbio 5, Tozzini 12, Porciani 4, Buzzo 15, Pierini 2, ne: Marcheschi. All. Chiarello.
ARBITRI: Persia e Luongo.

SIENA – Altro importante successo da parte dell’Mps Costone che nonostante la fatica dovuta alla disputa di 4 gare in 8 giorni, si sbarazza di una diretta concorrente alla promozione finale, Lucca, distanziata adesso di 3 punti in classifica. Corzani febbricitante è ugualmente in campo, così come Nepi alle prese con un guaio inguinale. La prima frazione vede gli ospiti avanti 9-13 al 7’, ma l’Mps ricuce il piccolo strappo, chiudendo avanti di 2 lunghezze. Dopo appena 1’ e 18” della 2^ frazione gli ospiti esauriscono il bonus, un aspetto quello dei falli che alla fine peserà enormemente sul gioco dei lucchesi, apparsi poco reattivi e per nulla granitici in difesa. Bruttini è pungente da ogni parte del campo, soprattutto dalla lunetta dove fa registrare un 11/11 (terminerà con 35 di valutazione), mentre Gambelli, partito dalla panchina, ma da subito in partita, predilige il tiro pesante (4/7 da 3). Quando poi arrivano anche le fiondate di Nepi, si ha l’impressione che l’Mps possa scappare via. E lo fa puntualmente dopo l’intervallo (44-34 al 25’), ma un antisportivo che frutta 4 punti per Lucca e una giocata da 3 di Tozzini, sempre in agguato nel pitturato, riducono il gap e per il Costone è tutto da rifare. Ma Benincasa e compagni ci mettono poco a ricostruire un vantaggio credibile (52-43 al 28’), grazie soprattutto a una difesa che manda in confusione l’attacco di coach Chiarello. Al 33’ il +14 sa tanto di fuga, ma un parziale di 0-7 con il neo acquisto Buzzo in evidenza, fa tremare la panchina senese. Pronto il time out di Binella che esorta i suoi a una maggiore concentrazione, poi Drocker se ne va anzitempo negli spogliatoi con 2 tecnici, mentre Danesi, Tozzini e Porcini escono per 5 falli. Da qui in poi i gialloverdi non sbagliano più nulla e a 2’ dal termine viaggiano sul velluto (81-63), e gara chiusa senza affanni.
R.R. 

IL COSTONE VINCE CONTRO LUCCA E CONSOLIDA IL SECONDO POSTO IN CLASSIFICA

Montepaschi Costone Siena – Geonova Lucca 81 – 68
Montepaschi: Zani, Bianchi, Carnaroli 2, Gambelli 15, Benincasa 15, Catoni 3, Toscano 2, Nepi 13, Bruttini 27, Corzani 5. All: Binella.
Geonova: Drocker 7, Loni 10, Danesi 8, Savelli 5, Del Debbio 5, Tozzini 12, Porciani 4, Buzzo 15, Pierini 2; ne: Marcheschi. All: Chiarello.
Arbitri: Persia e Luongo.
Note: Parziali: 17-15, 35-32, 57-49. Tiri liberi: Costone 22/29 Lucca 10/19.

Il Costone centra una vittoria fondamentale, battendo in casa la Geonova Lucca, principale contendente per i gialloverdi nella lotta per il secondo posto. Partita difficile, molto combattuta, data anche l’elevata posta in palio, che ha visto padroni di casa, con Nepi e Corzani a mezzo servizio, uscire alla distanza, nonostante le difficoltà incontrate contro l’arcigna difesa e l’orgoglio dei lucchesi.
Parte forte Gigi Bruttini e con lui il Montepaschi che allunga sul 4 a 0, ma viene ben presto rimontato dalla fisicità e dalla presenza a rimbalzo della Geonova; Loni e Buzzo costruiscono poi il vantaggio bianconero, assecondati dalla confusione offensiva e dai falli dei senesi. Il Costone non si perde d’animo, rintuzza il tentativo di fuga e con una bella giocata dal post basso di Duccio Benincasa si porta avanti prima della sirena del primo periodo.
Coah Chiarello allunga la sua difesa, ma l’unico risultato è il bonus in favore dei gialloverdi dopo appena un minuto e 40 di seconda frazione; i padroni di casa tuttavia non riescono a piazzare un allungo deciso, nonostante l’ottimo impatto di Lorenzo Gambelli in uscita dalla panchina (14 punti con 4 triple per il numero 8) ed il vantaggio rimbalza rapidamente da una parte all’altra del tabellone.
La ripresa comincia dal 35 a 32 per il Montepaschi, che mette finalmente la freccia: Nepi e Benincasa costruiscono uno strappo di 9 a 2 che permette ai gialloverdi di toccare il +10; Savelli, ottimo innesto dalla panchina lucchese, ci mette del suo e con un parziale di 5 a 0 rimette in carreggiata la Geonova, prima che un ingenuo tecnico sanzionato al capitano Drocker consegni ai senesi due punti per il +8 che manda le due compagini all’ultimo intervallo.
Nel quarto quarto la musica cambia: il Costone mette la quinta e con un’altra tripla di Gambelli tocca il +13, mentre Lucca dal canto suo perde la fluidità offensiva ed i pezzi: Chiarello deve infatti rinunciare a Drocker per due falli tecnici e a Danesi, Porciani e Tozzini per raggiunto limite di penalità personali. I tiri liberi scaturiti dal bonus ed i punti di Luigi Bruttini, che porta in dote un tabellino da 27 con 11 su 11 dalla lunetta, fanno il resto: la Geonova capitola ed il Costone fa suo il secondo posto, dietro a Castelfiorentino, con un margine di tre punti sulle inseguitrici.
Guido Carli