di febbraio 2015
C-REG-Costone 50 - Carrara 57

BASKET SERIE C
SCIVOLA IN CASA L’MPS COSTONE CONTRO UNA CINICA CMC CARRARA
50-57

Parziali: 16-13, 24-26, 37-42.
MPS COSTONE SIENA: Benincasa 15, Nepi 12, Bruttini 13, Corzani 3, Carnaroli 4, Rosa 2, Toscano, Simonetti 1, Fortunato, Zani ne. All. PF Binella.
CMC CARRARA: Donati 17, Fiaschi 12, Mancini 8, Fontanelli 11, Borghini 9, Bertuccelli, Biagioni, Malcontenti, Giananti ne, Cantoni ne. All. Dell’Innocenti.
ARBITRI: Bonacchi e Melai.

SIENA – Si interrompe contro Carrara la lunga striscia vincente dell’Mps Costone che incappa in una serata decisamente storta, consentendo alla CM Carrara di espugnare il PalaOrlandi fino a questo momento inviolato. Coach Binella recupera Duccio Benincasa in cabina di regia, ma deve rinunciare a Lorenzo Gambelli; anche il reparto dei lunghi lamenta qualche carenza, con Catoni febbricitante e con uno spento Carnaroli. Se a questo quadro si aggiunge la serata no di Luigi Bruttini che ha litigato a lungo con il ferro del canestro, ecco che il quadro è abbastanza completo. Carrara ha iniziato a capire che avrebbe potuto compiere l’impresa, negli ultimi 3’ della seconda frazione, quando dal 23-17, è riuscita a piazzare un parziale di 1-9 andando negli spogliatoi in vantaggio di 2 lunghezze. Che sono diventate 8 al 27’ (30-38), grazie alle conclusioni di Donati e Fiaschi. L’Mps però ha una reazione prima con Corzani, unica bomba della gara per il Costone (1/13) e poi con Benincasa, ma la squadra ospite è attenta in difesa e scaltra in attacco dove cerca spesso l’appoggio nel pitturato e alla 3^ sirena è avanti di 5. Quando il Costone cercando di stringere i tempi, si rifà minaccioso, riavvicinandosi (41-44 al 35’) ecco un’azione da 4 punti (bomba più libero) firmata da Borghini che sigla il 41-48 al 36’ che suona sinistro per i padroni di casa. Ma non è finita; i senesi trovano la forza e l’orgoglio per insinuarsi tra le maglie dei marmiferi, grazie alle penetrazioni di Benincasa (miglior realizzatore per l’Mps) e Alessandro Nepi (6/6 nei liberi con 9 catture) e il 49-52 a 36” dal termine potrebbe anche riservare sorprese, ma l’ennesima decisione tutt’altro che convincente da parte dei direttori di gara, toglie ogni speranza ai gialloverdi che alla fine devono arrendersi.
R.R. 

CARRARA VINCE AL PALAORLANDI E INTERROMPE LA STRISCIA DI SUCCESSI DEL COSTONE
Montepaschi Costone Siena – Centro Minibasket Carrara 50 – 57
Montepaschi: Simonetti 1, Carnaroli 4, Rosa 2, Benincasa 15, Toscano, Nepi 12, Fortunato, Bruttini 13, Corzani 3; ne: Zani. All: Binella.
Centro Minibasket Carrara: Donati 17, Bertuccelli, Fiaschi 12, Mancini 8, Fontanelli 11, Borghini 9, Malcontenti; ne: Biagioni, Giananti, Cantoni. All: Dell’Innocenti.
Arbitri: Bonacchi e Melai.
Note: Parziali: 16-13, 24-26, 37-42. Tiri liberi: Costone 17/24 Carrara 18/30.

Brutta ed inaspettata caduta casalinga per il Costone, privo di Gambelli infortunato e Catoni influenzato, che dopo sette vittorie consecutive sbatte nell’ostacolo Carrara, condannato forse tuttavia più dai propri errori che dai pur evidenti meriti della truppa di Dell’Innocenti.
Partita brutta, dal punteggio basso per tutto l’arco de 40 minuti, che ha mostrato un Montepaschi contratto in fase offensiva e ospiti bravi a fare tesoro dei regali gialloverdi. L’inizio sembrava anche arridere ai padroni di casa, che spinti dai punti degli esterni toccavano il 10 a 4 a metà della prima frazione, prima che una serie di piccoli parziali da una parte e dall’altra fissasse il punteggio sul 16-13 di fine quarto.
Nel secondo periodo il Costone comincia a scricchiolare, concedendo in maniera ingenua a Fontanelli e compagni ben 11 tiri liberi, dote che in una partita a 25 punti rappresenta un vero e proprio capitale: ne approfitta soprattutto Donati, che con un 6/8 muove il tabellone per Carrara ed a issare gli ospiti in testa per la prima volta ci pensa Fiaschi con due canestri dal palleggio proprio al ventesimo minuto.
Al rientro dagli spogliatoi ci si aspetta un Montepaschi desideroso di rivalsa ed invece chi fa la partita sono ancora i biancoblu: 7 a 2 in un batter d’occhio e decisivo allungo che porta a +8 gli ospiti; il Costone costruisce poco e concretizza ancora meno, sbagliando tiri aperti sugli scarichi, ma con 6 punti in fila firmati da Corzani e Benincasa si illude, prima che due canestri a firma Donati fermino la mini emorragia.
La quarta frazione comincia con le squadre ancora sedute in panchina: nei primi 5’ infatti il bottino complessivo è di 4 punti, con il tempo che si fa sempre più fido alleato dei ragazzi di dell’Innocenti. Il Montepaschi prova a scuotersi ma sono ancora gli errori al tiro, sugli scarichi, da sotto, dalla lunga distanza (16/55 totale dal campo), a tagliare le gambe a Bruttini e soci; a chiudere la partita ci pensa manco a dirlo Donati, Mvp dell’incontro con 17 punti e nemmeno la bagarre conclusiva, con i gialloverdi spintisi fino al -3 e i falli sistematici riescono ad invertire le sorti di una serata davvero grigia per il Costone.
Guido Carli