di maggio 2016
C-SILVER - AREZZO 72 - 95

Basket Serie C Silver
LA VISMEDERI STACCA LA SPINA E AREZZO SI ILLUMINA
95-73

AMEN SBA AREZZO: Provenzal C. 7, Cutini 35, Castellucci 14, Castelli 4, Giommetti 13, Scrocca, Balsini 7, Provenzal F. 4, Nencioli 8, Gramaccia 3. All. Liberto.
VISMEDERI COSTONE SIENA: Benincasa 12, Nepi Al. 31, Manetti 14, Corzani 8, Catoni, Rosa 4, Giannini 4, Nepi An., Zani, Toscano. All. Binella.
ARBITRI: Panicucci di Ponsacco e Carlotti di Calcinaia.
PARZIALI: 24-22, 45-45, 70-60.

VisMederi costretta alla resa nell’ultimo impegno stagionale, contro un Arezzo che nella seconda parte della gara si trasforma in una inarrestabile fabbrica di canestri, andando a segnare la bellezza di 50 punti in appena 15’. Il Costone difatti ha retto botta fino al 25’, nonostante le condizioni precarie di Duccio Benincasa sceso in campo febbricitante. Anche Alessandro Nepi aveva la febbre, ma del canestro, visto che ha suggellato la sua ottima stagione con una prova davvero maiuscola (31 punti con un 6/10 da 2, 4/5 da 3, 7/8 nei liberi, 3 assist e miglior rimbalzista con 8 catture). Ma dall’altra parte, in versione bianco-amaranto, Matteo Cutini (39 minuti in campo) ha risposto con un bottino personale di 35 punti che in pratica ha deciso le sorti dell’incontro a favore della squadra di casa; per lui, alla fine, un lungo applauso anche da parte dei sostenitori senesi presenti al PalaLorentino. La gara non si era messa male per la Vismederi che dopo aver chiuso una prima frazione assai equilibrata in ritardo di solo 2 lunghezze, era riuscita a giungere alla pausa lunga in perfetta parità (45-45), allungando all’inizio del 3° quarto fino al 45-51 del 23’, grazie a 6 punti consecutivi di Manetti. Arezzo, che sembrava spengersi, tutto d’un tratto però si illumina, mentre sono i gialloverdi a staccare la spina. In appena 2’ gli uomini di Liberto pareggiano i conti (54-54 al 26’), per poi proseguire in una cavalcata vincente. Nepi fa quello che può, ma contro questo Arezzo non ci sono santi che tengono. Binella le prova di tutte, uomo, zona, e poi ancora l’individuale; le percentuali per i padroni di casa diventano da Nba e al termine il -22 ci sta tutto.
R.R.