di aprile 2017

Serie B femminile – PLAY OUT - GARA 2

27/04/2017

Serie C Silver - LA VISMEDERI VELEGGIA

26/04/2017

VII TORNEO ALBERTO CECCHERINI

26/04/2017

U16F - Il COSTONE vince le ultime due partite della seconda fase

26/04/2017

Serie C Silver - O DENTRO O FUORI. LA VISMEDERI OSPITERA’ VIAREGGIO PER VINCERE E METTERSI DEFINTIVAMENTE AL SICURO

22/04/2017

Serie B Femminile - VIA AI PLAY-OUT PER L’MPS COSTONE CHE DOVRA’ VEDERSELA CON LA FLORENCE

22/04/2017

AQUILOTTI 2007 - VII TORNEO ‘ALBERTO CECCHERINI’

22/04/2017

U14M - IMOPORTANTE VITTORIA DEL COSTONE NELLA FASE DI QUALIFICAZIONE ALLE FINALI DI CATEGORIA

21/04/2017

Costone News

19/04/2017

DESTINA IL 5x1000 IRPEF ALL'ASSOCIAZIONE SPORTIVA COSTONE

19/04/2017

DESTINA IL 5x1000 IRPEF AL RICREATORIO DEL COSTONE

19/04/2017

U18M - SCONFITTA BEFFA PER IL COSTONE DI COACH PALADINI

19/04/2017

U13M - IL COSTONE UNDER 13 DOMINA IL TORNEO DI MONTECATINI

18/04/2017

Basket Serie B femminile MPS COSTONE vs IL FOTOAMATORE FLORENCE - 50-61

10/04/2017

Serie C Silver - LA VISMEDERI CEDE NEL FINALE A QUARRATA 76-62

10/04/2017

Serie C Silver - VISMEDERI A QUARRATA A RANGHI RIDOTTI

08/04/2017

Serie B Femminile - MPS COSTONE ALLA RESA DEI CONTI

08/04/2017

UISP Femminile - LE ‘VECCHIE GLORIE’ DEL COSTONE CONQUISTANO IL TITOLO REGIONALE UISP FEMMINILE

07/04/2017

Serie C Silver - VISMEDERI DA URLO!

07/04/2017

U14M - 1° MEMORIAL ‘ALDO RICCI’

07/04/2017

Serie C Silver - LA VISMDERI ATTENDE AREZZO AL VARCO

07/04/2017

U18 - NEL FINALE ARROVENTATO IL COSTONE BRUCIA LA VIRTUS

07/04/2017

Serie C Silver - IL DERBY DICE ANCORA COSTONE, ASCIANO LOTTA MA ALLA FINE DEVE ARRENDERSI

07/04/2017

U20M - GRANDE DERBY TRA COSTONE E POGGIBIONSI, NEL FINALE LA SPUNTANO I GIALLOVERDI

06/04/2017

Accordo di sponsorizzazione con DECATHLON

06/04/2017

Serie C Silver - IL DERBY DICE ANCORA COSTONE, ASCIANO LOTTA MA ALLA FINE DEVE ARRENDERSI

LA VISMEDERI E’ PIU’ TALENTUOSA, BANCACRAS SCIUPA TROPPO
60-69

BANCACRAS ASCIANO: Ricci 8, Sprugnoli 10, Pappalardo 6, Chiti 12, Franceschini N. 17, Benocci G. 5, Stanzione 2, Carapelli, Falcai, Sabia ne, Benocci M. ne. All. F. Franceschini
VISMEDERI COSTONE SIENA: Benincasa 12, Bruttini 20, Corzani 10, Bonelli 13, Monciatti 6, Frati 4, Manetti 4, Giannini, Catoni, Zani ne, Nepi ne, Mini ne. All. Binella
ARBITRI: Mazzoni e Luchi (voto 6)
Parziali: 22-26, 41-45, 55-61

La Vismederi fa suo anche il derby di ritorno con BancaCras Asciano, mettendo una seria ipoteca sulla salvezza senza ricorrere ai play-out, mentre per i ragazzi di Pippo Franceschini ci sarà ancora tanto da sudare. La sfida, zeppa di ex, non tradisce le aspettative della vigilia, inizio frizzante con ritmi vertiginosi e alte percentuali di realizzazione, soprattutto da 3 su entrambi i fronti: Franceschini e Sprugnoli da una parte, Bonelli, Corzani e Bruttini dall'altra. Asciano si affida alla spinta di Matteo Ricci, mentre la Vismederi può contare sul solito Duccio Benincasa. Binella tra l'altro recupera in extremis Manetti, ma il suo utilizzo va centellinato. Si segna a ripetizione in una prima parte di gara avvincente, con gli ospiti che chiudono sul +4 alla prima sirena. La Vismederi prova a scappare al 13’ (27-35), ma i biancoazzurri da oltre l’arco rispondono adeguatamente (36-37 al 17’). L’equilibrio sembra regnare sovrano, ma il Costone, una volta messa la testa avanti, la manterrà fino alla fine. Dopo l’intervallo i ritmi calano vistosamente e le difese si fanno più attente, poi è la Vismederi a sbloccarsi con 4 bombe consecutive firmate due da Corzani e una a testa da Benincasa e Bruttini, che valgono il +10 per i gialloverdi al 28’. Adesso BancaCras arranca, ma gli uomini di Franceschini non mollano. All’inizio dell’ultima frazione sono 6 i punti da recuperare per i padroni di casa che provano a irretire la manovra avversaria con una zona 3-2; per 4’ le due squadre vanno in stand-by ed è proprio qui che si decide la partita. Asciano trova a fatica la via del canestro con azioni confuse e mai incisive, mentre dall’altra parte ci pensa Bonelli a sbloccare la situazione portando i suoi a +8 (57-65 al 37’). Ricci da 3 prova a tenere i suoi in partita, ma dall’altra parte rispondono Manetti e Bruttini e i 2 punti del derby prendono la strada per Siena.
R.R.

LA VISMEDERI HA PIU’ FACCE DA DERBY, A BANCACRAS NON BASTA L’ANIMUS PUGNANDI
Il derby di serie C Silver dice ancora Costone (67-60 all’andata, 60-69 al ritorno), con la Vismederi che si impone nuovamente sulla BancaCras. Una gara sentita da entrambe le contendenti con una posta in palio davvero importante: per i senesi vincere significava mettere una seria ipoteca su una salvezza tranquilla, mentre per gli ascianesi i 2 punti avrebbero voluto dire molto per ottenere una migliore posizione nella griglia per i play-out. Ha vinto la squadra con un maggior bagaglio tecnico e con più facce da derby, anche se va detto che Asciano ha fornito una buona prova perlomeno per 3/4 di gara, sorretta da un Niccolò Franceschini mai indomito e da uno Sprugnoli che alla fine ha pagato un po’ troppo i 34 minuti di utilizzo in campo. Bene anche Chiti, finito in doppia cifra, e Matteo Ricci, sempre pronto a dare la spinta necessaria alla sua squadra. Dall’altra parte l’esperienza e le qualità dei vari Bruttini, Corzani, Benincasa e Bonelli, concentrati al massimo, hanno fatto la differenza non solo sul piano del gioco, ma soprattutto sull’efficienza tattica. Una bella mano all’inizio l’ha data anche Monciatti, generoso come sempre anche a sacrificarsi sotto le plance, così come Frati e Manetti, quest’ultimo, reduce da un infortunio, schierato a sorpresa nei 12 da coach PF Binella. I due allenatori avevano preparato minuziosamente la gara che nel complesso è risultata avvincente e valida anche da un punto di vista tecnico e agonistico. Ha vinto forse chi aveva più talenti da spendere, ma Asciano ha dimostrato ancora una volta di avere tutte le carte in regola per sperare nella salvezza fino all’ultimo. La Vismederi, grazie a questa vittoria, raggiunge quota 20 punti in classifica, mettendosi al riparo, per il momento, dalla bagarre dei play-out. Nello scontro diretto tra Pescia e Viareggio, la spuntano i pistoiesi che raggiungono a quota 18 la Vela Basket. Il Costone può contare su una migliore differenza canestri proprio nei confronti di Pescia, mentre Viareggio, sconfitto all’andata dai gialloverdi sul proprio campo, dovrà venire a Siena nell’ultima di campionato. Anche l’Oti Galli che passa a Montevarchi, non si dà per vinta e anch’essa raggiunge quota 18. Insomma, una lotta ancora tutta da decidere anche in coda, dove Asciano con 10 punti deve a tutti i costi evitare l’ultima posizione (a oggi ad appannaggio del Galli Sgv che chiude con 8 punti, sconfitto in casa da Pontedera) che non lascerà appelli alla salvezza.
R.R.