di maggio 2007
Centenario degli Scout al Costone
 
Anche gli Scout di Siena hanno festeggiato il centenario della fondazione del corpo scoutistico, con alcune iniziative che hanno preso il via già dalla mattina di domenica, con una caccia al tesoro che li ha portati a toccare tutte le sedi storiche dello scoutismo senese; in questi luoghi è stata raccolta un po’ di terra con la quale è stato "nutrito" l§§albero del centenario piantato in Piazza Amendola alla presenza della Forestale; una cerimonia semplice, ma molto toccante. Dopodichè le varie squadre, attraversando festosamente le vie del centro, si sono recate al Costone dove è stata celebrata una Messa lungo il viale del Ricreatorio, di fronte alla cappella dove riposa mons. Nazareno Orlandi, fondatore del Costone e del primo movimento dei Giovani Esploratori senesi. A seguire il pranzo, presenti anche i vecchi scout costoniani, e giochi vari; nel pomeriggio, tutti in Piazza del Campo, per dare vita all’iniziativa a livello nazionale: "Una, dieci...cento piazze". Qui con materiali di vario genere  (stoffa, carta, legno) i vari reparti hanno ricostruito il simbolo dell§§Agesci, la colomba del centenario e la scritta “100, un mondo, una promessa", slogan del centenario. (nella foto l§§opera immortalata dalla Torre del Mangia). E§§ seguito il saluto del sindaco che tramite un telegramma ha sottolineato che <l§§intuizione pedagogica di Baden Powell ha preceduto gli attuali ideali di "Europa Unita" data la sua forte insistenza sulla fratellanza mondiale come unico antidoto alle guerre e alle ingiustizie.> Un volo di palloncini, a cui sono stati affidati pensieri e auguri, liberati all’interno del grande cerchio, ha concluso la manifestazione.